Accesso al dottorato (Scfs)

Lauree per l’accesso al dottorato :

Vecchio ordinamento: Filosofia, Sociologia, Scienze politiche, Psicologia, Giurisprudenza, Scienze della Comunicazione, Linguistica, Antropologia culturale.

Nuovo Ordinamento : Filosofia, Sociologia, Scienze politiche, Psicologia, Giurisprudenza, Scienze della Comunicazione, Linguistica, Antropologia culturale.

Procedura per l’ammissione:
  1. La valutazione dei candidati avverrà (conformemente al bando) mediante prova scritta, valutazione dei titoli presentati dai candidati e colloquio orale, che verte su un progetto di ricerca presentato e prova di lingua. Il progetto di ricerca deve necessariamente essere riconducibile ad una delle linee di ricerca del dottorato (cfr. pagina sito ad esse dedicata).
  2. Il progetto di ricerca oggetto di discussione nel colloquio dovrà essere fatto pervenire in formato elettronico al seguente indirizzo t.griffero@lettere.uniroma2.it  – nonché obbligatoriamente all’indirizzo degli uffici amministrativi indicato sul bando – entro le date che verranno comunicate. La mancata presentazione di tale progetto nei termini stabiliti costituisce motivo di esclusione dal colloquio orale.

Il progetto di ricerca (da redigere in Word) non dovrà in nessun caso superare i 30.000 caratteri (spazi ed eventuali note incluse) e dovrà obbligatoriamente rispecchiare la seguente articolazione interna (pena esclusione):

  • Titolo
  • Ambito problematico;
  • Stato della ricerca (nazionale e internazionale) sul tema prescelto;
  • Finalità della ricerca
  • Modalità di svolgimento
  • Riferimenti bibliografici essenziali
  1. Il colloquio prenderà avvio dal progetto presentato dal candidato e potrà comportare sia un esame critico dei presupposti del progetto stesso e della sua articolazione, sia una verifica della padronanza delle nozioni teoriche di sfondo a esso sottese, sia domande di generale cultura filosofica e sociologica.
  2. Per quanto attiene alla prova di lingua straniera, verrà proposto al candidato un brano scientifico in inglese e ne verrà chiesto un riassunto orale sempre in lingua inglese. Se il candidato  chiede di sostenere tale prova in un’altra lingua (tra francese, tedesco e spagnolo), oltre alla lettura e al riassunto orale del testo  nella lingua prescelta verrà anche chiesta la semplice traduzione “all’impronta” di un testo dall’inglese.