Accesso al dottorato


Settori scientifici attinenti al dottorato

M-STO/01 (Storia medievale), M-STO/02 (Storia moderna), M-STO/04 (Storia contemporanea), M-STO/05 (Storia della scienze e delle tecniche), M-STO/07 (Storia del cristianesimo e delle Chiese), M-FIL/01 (Filosofia teoretica), M-FIL/03 (Logica e filosofia della scienza), M-FIL/05 (Filosofica e teoria dei linguaggi), M-FIL/04 (Estetica), M-STO/09 (Paleografia), SECS-P/12 (Storia economica), SPS/01 (Filosofica politica), L-ANT/08 (Archeologia cristiana e medievale), M-DEA/01 (Discipline demoetnoantropologiche).

Lauree per l’accesso al dottorato

Tutte le lauree magistrali, purché il candidato disponga di capacità scientifico-disciplinari adeguate allo svolgimento della ricerca.

Procedura per l’ammissione

La valutazione dei candidati avverrà, come previsto dal bando, mediante valutazione dei titoli presentati dai candidati (max. 60 punti) ed esame orale (max. 40 punti).
I titoli oggetto di valutazione saranno i seguenti:

  • Progetto di ricerca. Quest’ultimo dovrà constare di massimo 30000 caratteri, bibliografia e note incluse, e rispettare la seguente articolazione interna:

      1. Titolo;
      2. Ambito problematico;
      3. Stato della ricerca (nazionale e internazionale) sul tema prescelto;
      4. Finalità della ricerca;
      5. Modalità di svolgimento;
      6. Riferimenti bibliografici essenziali
        a
  • Curriculum vitae del candidato, redatto obbligatoriamente secondo il modello presente sul sito del dottorato
  • Lista degli esami sostenuti nel corso della laurea magistrale
  • Eventuali pubblicazioni
  • Eventuali altri titoli presentati dal candidato, ad eccezione delle lettere di presentazione, che non saranno prese in considerazione (per ulteriori dettagli sui titoli fare riferimento all’articolo 2 comma 5 del Bando di Concorso)

I candidati più meritevoli saranno ammessi al colloquio orale, che avrà l’obiettivo di verificare l’effettiva capacità svolgere il progetto di ricerca presentato, oltre che la padronanza delle generali problematiche a esso sottese. Nel corso del medesimo colloquio si svolgerà la prova di lingua inglese, che consisterà nella traduzione all’impronta di un testo.