Concorso XXXIII ciclo

L’elenco degli ammessi all’orale del concorso di dottorato XXXIII ciclo (2017-2018), curriculum di storia, sarà disponibile su questo sito a partire dal 19 luglio.
La prova orale  si terrà il giorno 25 luglio alle ore  9.30.

E’ uscito il bando per l’a.a. 2017-2018 XXXIII del concorso di dottorato di ricerca in storia e scienze filosofico sociali

M-STO/01; M-STO/02, M-STO/03, M-STO/04; M-STO/05; M-STO/06; M-STO/07; M-STO/09; MDEA/01; SECS-P/12; L-ANT/08; L-FIL-LET/06; L-FIL-LET/07; L-FIL-LET/08; IUS/11; M-FIL/01; MFIL/02; M-FIL/03; M-FIL/04; M-FIL/05; SPS/01; SPS/02; SPS/04; SPS/07; SPS/08; SPS/11

Data di scadenza per la presentazione delle domande di concorso: 07/07/2017 ore 12.00
Posti a concorso: n. 13 così suddivisi
Borsa Ateneo: n. 6
Posti riservati a borsisti di stati esteri: n. 2
Posti senza borsa: n. 3
Posti riservati a dipendenti delle pubbliche amministrazioni: n. 2

Modalità di accessoTitoli e progetto di ricerca, colloquio.

Il Dottorato è organizzato nei seguenti curricula:

1. Curriculum di Storia articolato in quattro indirizzi:
a) Storia e archeologia tardoantiche e medievali.
b) Storia politica, economica e sociale dell’Europa in età moderna.
c) Storia politica, economica e sociale dell’Europa in età contemporanea.
d) Studi storico-religiosi (Fonti e metodi per la storia del culto dei santi; Chiese e società).

2. Curriculum di Scienze Filosofico-Sociali

La domanda va presentata on-line. Il candidato dovrà indicare il curriculum per il quale intende concorrere nel progetto di ricerca. Alla domanda devono essere allegati on line assieme alle eventuali pubblicazioni un CV e il Progetto di ricerca (da redigere preferibilmente in Word), il CV deve obbligatoriamente seguire il modello inserito sul sito del Dottorato. Il Curriculum e il Progetto di ricerca, pure avendo un carattere di provvisorietà (il progetto definitivo viene approvato dal Collegio all’inizio del percorso di Dottorato), funge da orientamento alla commissione per vagliare l’attitudine alla ricerca dello studente. Il Progetto di ricerca non dovrà in nessun caso superare i 30.000 caratteri (bibliografia, spazi ed eventuali note incluse) e dovrà obbligatoriamente rispecchiare la seguente articolazione interna: titolo; ambito problematico; stato della ricerca (nazionale e internazionale) sul tema prescelto; finalità della ricerca; modalità di svolgimento; riferimenti bibliografici essenziali. Il mancato adempimento di queste condizioni comporta l’esclusione dalla prova di ammissione.

Punteggio massimo: titoli e progetto di ricerca 60/100; colloquio: 40/100
Saranno ammessi al colloquio i candidati che nella valutazione dei titoli e progetti conseguono come minimo il punteggio di 30/60.
Il colloquio comporterà: un esame critico dei presupposti del progetto di ricerca e della sua articolazione; una verifica della padronanza delle generali problematiche teoriche e scientifiche ad esso sottese; domande generali di ambito storico o filosofico-sociale (a seconda del curriculum prescelto).

Per la prova di lingua:
• per il curriculum di Storia, si accerterà la conoscenza (lettura) di due lingue straniere, a scelta fra inglese, francese, tedesco, spagnolo.
• Per il curriculum di Scienze filosofico-sociali si accerterà la conoscenza (conversazione e lettura) dell’inglese. Per tale curriculum – ove venga scelta un’altra lingua tra francese, tedesco e spagnolo – sarà comunque richiesta la capacità di tradurre dall’inglese.

Titoli: oltre alle pubblicazioni scientifiche, saranno presi in considerazione diplomi di paleografia, archivistica, biblioteconomia; master e corsi di perfezionamento e/o specializzazione coerenti con i settori scientifico-disciplinari del Dottorato, certificazioni linguistiche riconosciute.
Ulteriori notizie sulle modalità di accesso sono reperibili sul sito web del dottorato.

Lauree per l’accesso al dottorato:
Tutte le lauree di vecchio ordinamento; tutte le lauree specialistiche e magistrali di nuovo ordinamento

Coordinatore: Sandro Carocci; tel.+39 067259 5036; email: carocci@lettere.uniroma2.it
Dipartimento di Storia, Patrimonio culturale, Formazione e Società

E’ obbligatoria la partecipazione alle attività didattiche, che prevedono iniziative comuni e iniziative di curriculum.

Per i posti riservati a candidati stranieri con borsa di stato estero verrà stilata una graduatoria a parte rispetto a quella ordinaria. Nel caso di mancata assegnazione di uno o più posti riservati a borsisti di stati esteri i posti non verranno assegnati